Il produttore cinese Chuwi, sin dalla sua nascita specializzato nella produzione di tablet lowcost, anche in questa prima metà di maggio decide di uscire allo scoperto proponendo al grande pubblico la sua ultima creazione. Si tratta di Chuwi HiBook, un ibrido che raccoglie a sé delle specifiche tecniche piuttosto interessanti e che data la sua natura di ibrido si trasforma appunto da tablet a netbook (e viceversa) in men che non si dica!

Il device dispone di un corpo interamente realizzato in metallo ed ha un peso di appena 1Kg. Il design è reso gradevole in virtù di questa preponderanza del metallo, ma anche le specifiche hardware sanno come difendersi proponendo elementi che convivono ottimamente tra loro.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE

Più in particolare, l’HiBook di Chuwi ospita un processore Intel Atom x5 Z8300 (Cherry Trail), 4GB di RAM, 64GB di storage flash, una batteria da 6600 mAh destinata a garantire un’autonomia di circa 6 ore, e una doppia fotocamera con sensori da 5 e 2 megapixel. In dotazione anche un connettore USB Type-C, un doppio altoparlante e un interessante sistema operativo dual boot con Windows 10 e Android 5.1 Lollipop.

Capiente e comodo tanto come tablet quanto nelle vesti di computer portatile è poi il pannello, in questo caso da 10.1 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1200 pixel). Il tutto, per un prezzo pari a 209 dollari circa da cui è però esclusa la tastiera staccabile.

Viviana Bottalico